Il ministro (razzista) israeliano dice che i palestinesi non esistono ma sono un'invenzione
Top

Il ministro (razzista) israeliano dice che i palestinesi non esistono ma sono un'invenzione

Bezalel Smotrich, ministro israeliano alle finanze ha detto che i palestinesi non esistono e che sarebbero «un'invenzione di meno di 100 anni fa».

Il ministro (razzista) israeliano dice che i palestinesi non esistono ma sono un'invenzione
Il ministro delle finanze italiano Bezalel Smotrich
Preroll

globalist Modifica articolo

20 Marzo 2023 - 22.43


ATF

Un governo di estrema destra, iper-nazionalista antidemocratico e anche razzista. «I commenti del ministro Smotrich vanno, ancora una volta, nella direzione opposta e certamente non possono essere tollerati. Invito il Governo israeliano a disconoscere quei commenti e a cominciare a lavorare insieme, con tutte le parti, per ridurre le tensioni».

Lo ha dichiarato l’Alto rappresentante dell’Ue per la Politica estera, Josep Borrell, rispondendo alla richiesta di un commento alle affermazioni del ministro delle Finanze israeliano che ieri in un discorso a Parigi secondo cui «i palestinesi non esistono» e che sarebbero «un’invenzione di meno di 100 anni fa».

«Non è la prima volta che devo esprimere la nostra preoccupazione riguardo la spirale di violenza sul terreno e noi, all’Unione europea, abbiamo costantemente chiesto misure per la de-escalation e non provocazioni. Gli ultimi incontri ad Aqaba e Sharm El Sheikh vanno nella giusta direzione ma devo condannare questi inaccettabili commenti fatti dal ministro Smotrich. Sono sbagliati, irrispettosi, pericolosi, controproducenti. Dire queste cose in una situazione già molto tesa. Continueremo nel nostro impegno di lunga data per la soluzione a due Stati con uno Stato sovrano e indipendente della Palestina che vive al fianco di Israele in pace e sicurezza. E mi dispiace se a qualcuno non piace sentire questo tipo di cose ma questa è la posizione dell’Unione europea, non è la posizione personale dell’Alto rappresentante», ha evidenziato Borrell.

Leggi anche:  Israele: la saggezza di Olmert e la lezione di rabbi Granot

«È la posizione dell’Unione europea. Magari alcuni non lo dicono così forte e chiaro ma questo è. E ripeto: è sbagliato, irrispettoso, è pericoloso e controproducente. In una situazione come questa. Potete immaginare su un leader palestinese avesse detto che lo Stato di Israele non esiste? Quali sarebbero state le reazioni?», ha insistito il capo della diplomazia Ue. 

Native

Articoli correlati