Top

Berlino a Stoltenberg: "Attenzione a non far diventare la Nato parte del conflitto"

Pistorius ha anche ricordato ancora una volta che la Germania è fra i paesi che forniscono più armi all'Ucraina, con 3,3 miliardi di euro di armi consegnate.

Berlino a Stoltenberg: "Attenzione a non far diventare la Nato parte del conflitto"
Pistorius e Stoltenberg

globalist Modifica articolo

24 Gennaio 2023 - 10.52


Preroll

«La Nato non deve diventare parte del conflitto». Lo ha ribadito il ministro della Difesa tedesco, Boris Pistorius, in uno statement con il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg.

OutStream Desktop
Top right Mobile

«La coesione della alleanza è di centrale significato, anche nei confronti dell’aggressore della Russia serve lanciare chiari segnali di determinazione», ha continuato.

Middle placement Mobile

Pistorius ha anche ricordato ancora una volta che la Germania è «fra i paesi che forniscono più armi all’Ucraina, con 3,3 miliardi di euro di armi consegnate. Solo la Gran Bretagna in Europa lo ha fatto nella stessa misura».

Dynamic 1

Ieri. «Putin non ha deviato dal suo piano omicida di distruggere l’Ucraina ed è per questo che è così importante che noi, come comunità internazionale, facciamo tutto il possibile per difendere l’Ucraina in modo che vinca, e viva in pace e libertà, perché se perde questa guerra allora non c’è più l’Ucraina. Per questo è così importante che noi, come partner internazionali, agiamo insieme per sostenere e difendere il diritto dell’Ucraina di difendersi».

Lo ha detto la ministra per gli Affari esteri della Germania Annalena Baerbock arrivando al Consiglio Esteri a Bruxelles, rispondendo in particolare a una domanda sul fatto che ieri è sembrato che Berlino potrebbe dare il via libera alla consegna di carri armati di fabbricazione tedesca all’Ucraina.

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile