Top

Russia, va a fuoco la più grande raffineria petrolifera del paese: l'attacco di due droni (forse ucraini)

Sarebbero stati due velivoli senza pilota a colpire la grande raffineria russa, al confine con l'Ucraina. Arrivano le prime conferme.

Russia, va a fuoco la più grande raffineria petrolifera del paese: l'attacco di due droni (forse ucraini)

globalist

22 Giugno 2022 - 15.39


Preroll

A Novoshakhtinsk, nella regione di Rostov, a pochi chilometri dal confine ucraino, una tra le raffinerie petrolifere più grandi di Russia è stata colpita questa mattina da un drone, che ha provocato un incendio. “Secondo una versione, l’incendio è stato causato da un attacco di UAV (veicolo aereo senza pilota) contro le installazioni tecniche dell’impianto”, ha scritto su Telegram il governatore della regione, Vasily Golubev.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Le autorità locali hanno confermato che l’incendio scoppiato stamane nell’impianto è stato provocato da due droni. Lo riporta l’agenzia di stampa Tass, citando una nota diffusa dalla raffineria situata nella regione di Rostov. Nell’attacco, si precisa, sono state prese di mira le cisterne per la raccolta del greggio.

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage