Top

L'Oms chiede la pace: verificati 200 attacchi contro centri sanitari dall'inizio dell'invasione

Il direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, fa il punto dopo aver svolto verifiche sul territorio ucraino: "Il mio messaggio al popolo ucraino è che l'Oms è al vostro fianco"

L'Oms chiede la pace: verificati 200 attacchi contro centri sanitari dall'inizio dell'invasione
Tedros Adhanom Ghebreyesus

globalist Modifica articolo

10 Maggio 2022 - 12.23


Preroll

Il direttore generale dell’Organizzazione mondiale per la Sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, chiede a gran voce la pace: “C’è una medicina che l’Oms non può distribuire ed è quella di cui l’Ucraina ha più bisogno, la pace. Per questo continuiamo a chiedere alla Russia di fermare la guerra”. Ghebreyesus ha condotto una missione di due giorni in Ucraina verificando 200 attacchi contro centri sanitari dall’inizio della guerra.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Il mio messaggio al popolo ucraino è che l’Oms è al vostro fianco”, ha detto ancora Tedros che ha discusso con le autorità ucraine della situazione sanitaria assicurando sostegno al sistema sanitario. Tedros si è detto “profondamente colpito” da quello che ha visto e sentito in Ucraina dove, nonostante la devastazione, il popolo mostra «una straordinaria resilienza” nel cercare di ricostruire.

Middle placement Mobile

“Questo mi ha colpito molto personalmente, essendo cresciuto in una zona di guerra capisco molto bene cosa provano gli ucraini – ha aggiunto il direttore generale etiope – conosco direttamente l’impatto, la devastazione della guerra e sono stato molto rattristato dall’invasione russa dell’Ucraina”.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile