Ucraina, Biden sotto accusa per le parole su Putin. Wang Wenbin: "Urge il dialogo tra le parti"
Top

Ucraina, Biden sotto accusa per le parole su Putin. Wang Wenbin: "Urge il dialogo tra le parti"

Il presidente Usa Joe Biden aveva definito Putin un "macellaio" che "non può restare al potere. "Parole allarmanti" secondo il Cremlino; la Cina chiede il dialogo immediato. Intanto, la Germania pensa ad un sistema antimissile

Ucraina, Biden sotto accusa per le parole su Putin. Wang Wenbin: "Urge il dialogo tra le parti"
Joe Biden
Preroll

globalist Modifica articolo

28 Marzo 2022 - 12.03


ATF

Il Cremlino ha definito “allarmanti” i commenti del presidente americano Joe Biden sul leader russo Vladimir Putin, e anche il portavoce del ministero degli Esteri cinese Wang Wenbin vede “il dialogo e la negoziazione” come “l’unico modo corretto per risolvere la questione ucraina: ciò che tutte le parti devono fare urgentemente ora è alleviare la situazione, promuovere i colloqui e porre fine alla guerra, piuttosto che intensificare i conflitti”.

Il commento del ministro cinese è relativo a una domanda sulle dichiarazioni del presidente Usa Joe Biden che nel weekend, dalla Polonia, ha detto che il presidente russo Vladimir Putin “non può continuare a restare al potere”, definendolo anche un “macellaio”.

Nel frattempo, però, la Germania sta valutando l’acquisto di un sistema di difesa antimissile per proteggersi da un potenziale attacco russo, ha annunciato Scholz. “E’ certamente uno dei problemi di cui stiamo discutendo, e per una buona ragione – ha detto il cancelliere tedesco -. Dobbiamo essere consapevoli del fatto che abbiamo un vicino pronto a usare la violenza per far valere i propri interessi”.

Leggi anche:  Biden dà la parola a Zelensky e lo chiama Putin (ma si corregge subito)
Native

Articoli correlati