Eric Zemmour: "Putin è un stato un grande presidente, un patriota. Ora le sue azioni sono inqualificabili"
Top

Eric Zemmour: "Putin è un stato un grande presidente, un patriota. Ora le sue azioni sono inqualificabili"

Il candidato dell'estrema destra alle presidenziali francesi, Eric Zemmour, filo-russo, è in calo nei sondaggi: "Putin ha risollevato la Russia dalla condizione di miseria in cui versava negli anni Novanta"

Eric Zemmour: "Putin è un stato un grande presidente, un patriota. Ora le sue azioni sono inqualificabili"
Eric Zammour
Preroll

globalist Modifica articolo

21 Marzo 2022 - 15.14


ATF

Eric Zemmour, candidato dell’estrema destra alle presidenziali francesi del prossimo aprile, conferma la sua enorme stima nei confronti del leader russo Vladimir Putin, definito “un grande presidente negli anni 2000”. Il leader della Reconquete ha sottolineato che Putin “è un patriota e, inoltre, è riuscito a risollevare il suo paese dalla condizione di miseria nella quale si trovava negli anni Novanta e a trasformarlo in una grande potenza. In quegli anni, prima di lui, i cittadini non potevano nemmeno riscuotere le loro pensioni”.

Rispetto all’invasione dell’Ucraina, in corso da quasi un mese, l’ex giornalista di Le Figaro ha riconosciuto invece che il leader del Cremlino è responsabile “di azioni inqualificabili e condannabili”. Dall’inizio dell’offensiva russa in territorio ucraino, Zemmour ha pagato in termini di consenso le sue posizioni pro Putin, perdendo diversi punti percentuali nei sondaggi sulle intenzioni di voto.

Secondo l’ultima rilevazione di Kea Partners per Les Echos e Radio Classique, il presidente in carica Emmanuel Macron guida con il 29%, mentre a destra Marine Le Pen (al 18%) prevale di Valerie Pecresse (13%) e doppia Eric Zemmour (al 9%), mentre a sinistra Jean-Luc Melenchon è al 13%

Leggi anche:  Putin torna a far 'annusare' la minaccia nucleare
Native

Articoli correlati