Top

Il nunzio apostolico in Ucraina invita tutti alla preghiera: "Uniti per la pace, di qualunque religione siate"

Visvaldas Kulbokas ha organizzato per domani, nella cattedrale cattolica di Sant’Alessandro a Kiev, una “preghiera interconfessionale per la pace”

Il nunzio apostolico in Ucraina invita tutti alla preghiera: "Uniti per la pace, di qualunque religione siate"
Visvaldas Kulbokas

globalist

25 Gennaio 2022 - 16.06


Preroll

Il nunzio apostolico in Ucraina Visvaldas Kulbokas ha organizzato per domani, nella cattedrale cattolica di Sant’Alessandro a Kiev, una “preghiera interconfessionale per la pace” perché occorre mostrarsi ”uniti” per la pace e ”l’unità della fede dovrebbe essere da esempio”.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Kulbokas, se da un lato non si sente di ”parlare a nome cittadini ucraini”, dall’altro si fa portavoce del sentire dei fedeli e rivolge ”a tutti un invito” a recarsi in cattedrale a pregare per la pace, al di là della confessione religiosa. 

Middle placement Mobile

”Le sfide, i rischi e le difficoltà”, come quelli che sta vivendo oggi la popolazione ucraina, ”hanno anche questo aspetto positivo: mobilitano i cristiani a essere più uniti. È la provvidenza divina”.

Dynamic 1

E aggiunge: ”Speriamo che questa coesione possa avere effetti positivi”, che ”una pace interumana e spirituale” possa tradursi in una pace effettiva. Kulbokas aggiunge quindi che ”per il credente è sì importante la pace terrena, ma non è lo scopo finale. Perché c’è sempre il peccato, i rischi di guerra si ripetono e sono sempre presenti”.

Di qui ‘’l’invito a pregare tutti insieme e a convertirsi insieme per porre al primo posto la nostra vocazione umana, l’essere fratelli, rispettando gli uni e gli altri, proprio come ha detto Papa Francesco”. Che per domani ha proposto una giornata di raccoglimento e di preghiera per la pace in Ucraina. 

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage