Top

Il Portogallo al primo posto dei paesi europei più immunizzati: l'80% con doppia dose

Nel nostro Paese la quota di cittadini che hanno ricevuto almeno la prima dose del vaccino anti Coronavirus è pari al 79%. Prima è la Spagna con l'82%, terza la Francia con il 76%.

Covid in Portogallo
Covid in Portogallo

globalist

10 Novembre 2021 - 15.42


Preroll

Il nostro paese non ha dato retta alla destra sovranista ed infatti è tra coloro che sono meglio messi in questa quarta ondata.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Ma il covid è una brutta bestia e tutti gli esperti dicono che i non vaccinati prima o poi saranno colpiti. E in Italia c’è una fetta di popolazione, per quanto minoritaria percentualmente, che comunque è numericamente alta e potrebbe provocare una bomba epidemiologica.

Middle placement Mobile

Nel frattempo l Portogallo si mette al collo la medaglia di Paese europeo con il maggior numero di cittadini che hanno completato il ciclo vaccinale anti Covid-19. Lo rende noto la Johns Hopkins University, secondo cui nel paese lusitano sono in tutto 16.246.592 i vaccinati, numero che rappresenta oltre l’80% della popolazione. Negli ultimi 28 giorni in Portogallo si sono registrati 22.486 casi e 161 decessi. La campagna vaccinale procede, invece, molto a rilento in tutta l’Europa balcanica. A soffrire, in particolar modo, è la Bulgaria, che si piazza all’ultimo posto della classifica con il 20% di popolazione completamente vaccinata, per un totale di 2.978.843 dosi somministrate. Sempre negli ultimi 28 giorni, la Johns Hopkins University informa che nel Paese si sono registrati 113.715 casi e 3.595 decessi. Come si sta comportando l’Italia? Nel nostro Paese la quota di cittadini che hanno ricevuto almeno la prima dose del vaccino anti Coronavirus è pari al 79%. Prima è la Spagna con l’82%, terza la Francia con il 76%. A seguire, poi, il Regno Unito con il 74% e la Germania con il 69%. Intanto, proprio nel tentativo di arginare l’aumento dei contagi e con l’obiettivo di convincere sempre più persone a sottoporsi alla vaccinazione, alcuni Paesi hanno introdotto misure restrittive solo per i non vaccinati. Emblematico l’esempio dell’Austria, dove coloro che rifiutano il vaccino anti Covid-19 non hanno il permesso di accedere a bar e ristoranti e non possono partecipare ad alcun tipo di evento. E se la Russia ha deciso di mettere in lockdown fino al 25 febbraio le persone non vaccinate di età superiore ai 60 anni, Singapore ha stabilito che dal prossimo dicembre non pagherà più le cure mediche ai malati di Covid-19 che non siano vaccinati.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage