Top

Il Wp: "A luglio la Ue supererà gli Usa sui vaccini"

Un lungo reportage del Washington Post nota che mentre negli Stati Uniti rallentano in Europa accelerano

Vaccinazioni Usa
Vaccinazioni Usa

globalist Modifica articolo

6 Maggio 2021 - 19.42


Preroll

In un lungo reportage del Washington Post, il quotidiano statunitense ha notato che “Dopo mesi di carenze di scorte e imbarazzanti errori la campagna vaccinale in Europa ha finalmente accelerato”.

OutStream Desktop
Top right Mobile

All’interno della nota viene riportato, inoltre, come “nella Ue ora si amministrino ogni giorno quasi lo stesso numero di dosi per abitanti che si amministrano negli Stati Uniti” che sono partiti con un grande anticipo e con una maggiore stabilità di rifornimenti.

Middle placement Mobile

La questione è che l’Europa “tende ad aumentare, mentre l’America tende a diminuire” il ritmo delle vaccinazioni, ha aggiunto il Post ricordando che “gli Usa hanno dosi disponibili a tutta la popolazione adulta, ma stenta a trovare chi le vuole”. Mentre in Europa “si sta iniziando ora ad aprire gli appuntamenti ai più giovani”. Così si prevede che a “luglio la Ue avrà raggiunto gli Stati Uniti” nella corsa verso il 70% dei vaccinati e l’aspirazione all’immunità di gregge.

Dynamic 1

Nell’ultimo mese la Francia ha aumentato il numero di dosi giornaliere del 60%, l’Italia del 90% e la Germania del 145%. Al momento ha vaccinato con almeno una dose il 30% della popolazione, ancora indietro rispetto al 45% degli Usa, il 52% del Regno Unito e il 60% di Israele.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile