Top

Blinken contro la Cina: "Le sanzioni contro cittadini di Usa e Canada sono senza senso"

Il segretario di Stato Usa attacca Pechino: "Tentativi di intimidazione verso chi difende i diritti umani e le libertà fondamentali"

Tony Blinken
Tony Blinken

globalist

28 Marzo 2021 - 15.32


Preroll

Antony Blinken, segretario di Stato Usa ha condannato le sanzioni imposte dalla Cina nei confronti di due cittadini americani membri della Commissione statunitense per la libertà religiosa internazionale (Uscirf), un cittadino canadese e un’organizzazione per la difesa dei diritti definendole ”senza fondamento” e affermando che non fanno altro che puntare i riflettori sul “genocidio” nello Xinjiang.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“I tentativi di Pechino di intimidire e di mettere a tacere coloro che difendono i diritti umani e le libertà fondamentali contribuiscono solo al crescente controllo internazionale del genocidio e dei crimini contro l’umanità in corso nello Xinjiang”, ha detto Blinken in una nota.

Middle placement Mobile

Nel mirino di Pechino sono finiti la presidente dell’Uscirf Gayle Manchin, moglie del senatore Joe Manchin, e il vice presidente della Commissione Tony Perkins.

Dynamic 1

Sanzionato anche Michael Chong, vice presidente della Commissione per gli affari esteri e lo sviluppo internazionale del Parlamento canadese, oltre che otto membri della sottocommissione internazionale per i diritti umani.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile