La polizia ha ucciso un altro afroamericano: la protesta riesplode negli Usa
Top

La polizia ha ucciso un altro afroamericano: la protesta riesplode negli Usa

La vittima si chiamava Kevin E. Peterson, aveva 21 anni, padre di una bambina piccola. È stato ucciso giovedì sera nel parcheggio di una banca Hazen Dell, nello Stato di Washington

Una veglia per Kevin E. Peterson
Una veglia per Kevin E. Peterson
Preroll

globalist Modifica articolo

31 Ottobre 2020 - 09.28


ATF

La polizia ha ucciso un altro afroamericano: è il secondo nel giro di pochi giorni, dopo che a Philadeplhia un ragazzo di 27 anni con disturbi psichici è stato colpito a morte dalla polizia, scatenando le proteset. Stavolta siamo nello Stato di Washington e le proteste sono scoppiate lì e a Portland, nell’Oregon, da mesi teatro dei principali scontri della protesta. 
La vittima si chiamava Kevin E. Peterson, aveva 21 anni, padre di una bambina piccola. È stato ucciso giovedì sera nel parcheggio di una banca Hazen Dell, vicino Vancouver, nello Stato di Washington. 
Il padre di Peterson ha detto che il figlio non aveva precedenti criminali e di non avere idea su come sia rimasto coinvolto in un incidente con le forze dell’ordine. Secondo quanto reso noto dell’OregonLive, Peterson è rimasto ucciso mentre era al telefono con la sua compagna.
La notte scorsa decine di persone hanno iniziato a protestare nella zona della sparatoria dove sono arrivati anche i familiari del giovane. “Non hanno molte informazioni, hanno un lutto enorme, aveva 21 anni aveva una bambina appena nata, non sanno quello che è successo”, ha spiegato ai media uno dei parenti.
Con una dichiarazione, la polizia locale ha detto che una pattuglia della taskforce anti-droga stava conducendo un’indagine ed aveva raggiunto un uomo nel parcheggio di una banca. A questo punto l’uomo avrebbe aperto il fuoco contro di loro che hanno poi risposto. Secondo quanto riferito dalla polizia, un’arma è stata recuperata nella scena della sparatoria.

Leggi anche:  I docenti dopo le botte agli studenti che chiedevano la pace a Gaza: "Allibiti, scene di un'inaudita violenza"
Native

Articoli correlati