Top

In Polonia ancora proteste contro il divieto do aborto: "Avete sangue nelle vostre mani"

Il Tribunale costituzionale polacco ha deciso di vietare l'interruzione di gravidanza anche in caso di grave malformazione del feto, sostenendo che sarebbe incompatibile con la costituzione.

Proteste in Polonia dopo il divieto quasi totale di aborto
Proteste in Polonia dopo il divieto quasi totale di aborto

globalist

26 Ottobre 2020 - 18.57


Preroll

La reazione a un governo di destra, tradizionalista e sovranista: migliaia di dimostranti che protestano contro la legge che blocca quasi totalmente la possibilità di abortire hanno bloccato diverse città in Polonia, nel quinto giorno di manifestazioni.
La manifestazione più grande a Varsavia, la capitale, dove i dimostranti – per lo più giovani donne – hanno lanciato slogan duri contro il governo e la maggioranza conservatrice. “Avete sangue nelle vostre mani”, diceva uno dei cartelli esposti. Il traffico è stato paralizzato.
Giovedì il Tribunale costituzionale polacco ha deciso di vietare l’interruzione di gravidanza anche in caso di grave malformazione del feto, sostenendo che sarebbe incompatibile con la costituzione.
La sentenza è in linea con le idee del partito ultra-tradizionalista ultracattolico al potere, PiS (Diritto e Giustizia), il quale ritiene esercitabile il diritto all’interruzione di gravidanza solo in caso di pericolo imminente di morte della donna incinta o di gravidanza conseguente a stupro o incesto.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage