Top

Cile, cancellata finalmente con un referendum la costituzione del boia Pinochet

Chiamato alle urne il popolo cileno ha votato per il 78% per l'eliminazione. Referendum che era arrivato dopo mesi di scontri tra civili e forze dell'ordine, provocando morti e feriti

Popolo cileno in piazza per il referendum
Popolo cileno in piazza per il referendum

globalist

26 Ottobre 2020 - 08.27


Preroll

Il popolo cileno ha risposto presente al referendum concesso lo scorso anno dal governo: con il 78% dei voti favorevoli è stata infatti spazzata via la Costituzione autoritaria approvata 30 anni fa dal generale e dittatore Augusto Pinochet.  

OutStream Desktop
Top right Mobile

L’affluenza ai seggi è stata pari al 50,83%.

Middle placement Mobile

Quasi 15 milioni di persone sono state chiamate a recarsi alle urne dal governo del presidente Sebastian Piñera, a conclusione di un anno burrascoso, dopo che il referendum era stato concesso dal Governo dopo le proteste dello scorso anno.

Dynamic 1

Con le piazze e le strade di Santiago e delle altre grandi città del Paese riempite quasi quotidianamente di manifestanti che hanno messo sotto accusa il modello economico e sociale cileno, e soprattutto la Costituzione che lo ispira.

Le forze dell’ordine, e in particolare i carabineros, hanno risposto alle proteste usando una durezza che ha fatto ricordare a molti l’energia repressiva della dittatura (1973-1990).

Dynamic 2

Il bilancio è stato di 36 morti e centinaia di feriti, fra cui 460 con danni oculari, fino alla cecità completa.

A riprova dei fatti, una decina di giorni fa Sergio Micco, presidente dell’Istituto nazionale per i diritti umani del Cile, ha presentato un rapporto in cui sono state censite ben 2.520 violazioni dei diritti umani compiute da polizia e militari.

Dynamic 3

I cittadini che si sono recati ai seggi, e che spesso hanno aspettato ore per poter depositare le schede nell’urna a causa anche dei rigidi protocolli anti-Covid, hanno trovato due quesiti.

Il primo riguardante la volontà di riformare il testo costituzionale (‘apruebo’) o di non farlo (‘rechazo’).

Dynamic 4

In subordine, invece, una domanda sul metodo di formazione dell’Assemblea costituente composta da 155 membri.

Dopo aver votato, il capo dello Stato ha formulato un pressante appello agli elettori a fare altrettanto, poi ha spiegato la decisione di non rivelare la sua scelta: “Nel mio Governo – ha ricordato – ci sono ministri che sono per l’approvazione e altri per il rigetto, ma tutti sono d’accordo che la giornata si svolga in modo da onorare la nostra tradizione democratica”

Dynamic 5
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile