Top

Berlino, sfregiate oltre settanta opere d’arte nei musei della città

L’episodio lo scorso 3 ottobre: i sospetti per il momento ricadono sul fanatico e complottista 39enne Attila Hildmann

Museo del Pergamon Berlino
Museo del Pergamon Berlino

globalist Modifica articolo

21 Ottobre 2020 - 11.04


Preroll

Secondo quanto scrive la Bild, più di settanta opere d’arte e pezzi antichi sarebbero state danneggiati nei prestigiosi edifici dell’Isola dei Musei di Berlino. 

OutStream Desktop
Top right Mobile

L’episodio sarebbe avvenuto lo scorso 3 ottobre, rimanendo segreto fino adesso.

Middle placement Mobile

I luoghi colpiti sarebbero il museo di Pergamo, l’Alte Nationalgalerie e il Neues Meseum.

Dynamic 1

Secondo il tabloid tedesco, i sospetti sul reato cadrebbero su un complottista fanatico di 39 anni, Attila Hildmann, che in passato aveva definito il Museo di Pergamo come un “Trono di Satana” e centro dei “satanisti e dei criminali del coronavirus”. 

Per il momento la polizia indaga. 

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile