Kamala Harris: "Non bisogna credere alle affermazioni di Trump sul vaccino"

La candidata democratica alla vice presidenza: "Non mi fiderei delle sue parole, mi fiderei delle parole degli esperti di sanità e degli scienziati, ma non di Donald Trump"

Kamala Harris

Kamala Harris

globalist 6 settembre 2020

Per Kamala Harris non bisogna fidarsi di Donald Trump, quando promette che il vaccino per il coronavirus sarà disponibile prima delle elezioni presidenziali di novembre.


"Credo che abbiamo imparato dall'inizio della pandemia, ma anche prima, che ci si può fidare molto poco di quello che esce dalla bocca di Donald Trump", ha detto alla Cnn la candidata democratica alla vice presidenza.


"Non mi fiderei delle sue parole, mi fiderei delle parole degli esperti di sanità e degli scienziati, ma non di Donald Trump", ha ribadito la Harris.
Il presidente Trump ha affermato nei giorni scorsi che il vaccino per il Covid-19 potrebbe essere disponibile in tempo per le presidenziali. Ma la Harris ha detto di temere che gli esperti della sanità pubblica possano essere messi a tacere o emarginati se tentassero di contraddire le affermazioni del presidente.
Nei giorni scorsi, il Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) ha avvertito tutti i 50 Stati Usa di apprestare piani per la distribuzione del vaccino agli operatori sanitari entro novembre. L'annuncio ha fatto crescere il timore che la Food and Drug Administration, l'ente che vigila in materia sanitaria, possa accelerare l'approvazione del vaccino per ragioni politiche.