Trump il bugiardo: "Dati fuorvianti, il mondo ci invidia per come abbiamo gestito Covid-19"

In una intervista alla tv amica Fox il negazionista miliardario ha contestato i dati della Johns Hopkins University rispetto alla reale diffusione della pandemia negli Stati Uniti.

Trump

Trump

globalist 19 luglio 2020

La menzogna è nel dna. E mentre il mondo assiste alla catasfrofe sanitaria lui si incensa: gli Stati Uniti hanno ''uno dei tassi di mortalità più bassi al mondo'' per quanto riguarda la pandemia causata dal coronavirus.


Lo ha sostenuto il presidente americano Donald Trump in una intervista esclusiva alla tv amica Fox News, parlando di dati ''fuorvianti'' diffusi dalla Johns Hopkins University rispetto alla reale diffusione della pandemia negli Stati Uniti.


"Nessun paese ha mai fatto ciò che abbiamo fatto in termini di test. Siamo l'invidia del mondo", ha detto.


In merito al piano messo a punto da Washington per contrastare gli effetti della diffusione del Covid-19, Trump ha affermato che ''mi prendo sempre la responsabilità di tutto perché alla fine è anche il mio lavoro. Devo mettere tutti in fila".


E rispetto ai singoli stati ha affermato che "alcuni governatori hanno agito bene, alcuni hanno agito male".