Top

Urla inferocite contro Dominic Cummings, il consulente di Johnson che ha violato la quarantena mentre era malato

Ma Boris Johnson, anziché condannarlo, lo ha 'assolto' pubblicamente sostenendo che stesse agendo con 'prudenza'. 

Dominic Cummings
Dominic Cummings

globalist Modifica articolo

25 Maggio 2020 - 13.46


Preroll

Dominic Cummings si è rapidamente guadagnato il titolo di ‘uomo più odiato del Regno Unito’: eminenza grigia di Downing Street, consulente senior del primo ministro e stratega della Brexit, è al centro di una bufera per essere andato, malato di Covid-19, insieme alla famiglia fino a Durham dai genitori, facendo un viaggio di 400 km mentre l’intero paese era in lockdown. Ma Boris Johnson, anziché condannarlo, lo ha ‘assolto’ pubblicamente sostenendo che stesse agendo con ‘prudenza’. 
Cummings appare in un video girato ieri sera mentre cammina per la via di Londra dove abita, dopo aver passato la giornata negli uffici del premier nel tentativo, riuscito, di mantenere il suo posto di lavoro, mentre la gente urla infuriata.
Ieri sera in una conferenza stampa in diretta tv Johnson ha detto che Cummings ha viaggiato mentre era malato, con la moglie, anche lei malata, e il figlio, per garantire al bambino un accudimento adeguato. Nel video girato poco dopo si vede il capo degli strateghi di Downing Street che torna a casa, mentre una donna gli urla “ipocrita” e un uomo a pochi passi da lui, gli mostra il dito medio e un amico scatta una foto.
Molte persone si fermano e un uomo gli chiede in tono scherzoso se consiglia una gita a Barnard Castle, una località vicino a Durham dove Cummings è stato visto a metà aprile, quando il Paese era ancora in lockdown.
Qualche settimana fa il virologo Neil Ferguson è stato costretto a dimettersi dalla task force scientifica del governo sul coronavirus per aver ricevuto a casa sua una donna dopo essere guarito dal Covid-19.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile