Primo giocatore della Serie A contagiato. E' della Juventus: "State a casa, il virus non fa distinzioni"
Top

Primo giocatore della Serie A contagiato. E' della Juventus: "State a casa, il virus non fa distinzioni"

Il difensore della Juventus Daniele Rugani, risultato positivo al coronavirus, tranquillizza tutti: "Sto bene"

Daniele Rugani
Daniele Rugani
Preroll

globalist Modifica articolo

12 Marzo 2020 - 14.31


ATF

Avrete letto la notizia e per questo ci tengo a tranquillizzare tutti coloro che si stanno preoccupando per me, sto bene. Invito tutti a rispettare le regole, perché questo virus non fa distinzioni! Facciamolo per noi stessi, per i nostri cari e per chi ci circonda”. Sono le parole del difensore della Juventus, Daniele Rugani su Instagram dopo la notizia della sua positività al coronavirus.

Il giocatore è attualmente asintomatico, con la società bianconera che sta attivando in queste ore tutte le procedure di isolamento previste dalla normativa, compreso il censimento di quanti hanno avuto contatti con il calciatore. La Juventus seguirà le prescrizioni mediche per i casi di contagio coronavirus a un singolo che fa parte di un gruppo di lavoro: in sostanza tutti i bianconeri (giocatori, ma anche tecnici, dipendenti e dirigenti) che hanno avuto contatti con Rugani andranno in isolamento a casa.

Leggi anche:  Inchiesta mascherine, la Procura chiede 1 anno e 4 mesi di carcere per Domenico Arcuri: le accuse dei Pm
Native

Articoli correlati