Il Vaticano bacchetta l'Europa: a Malta d'accordo su tutto ma non sui migranti"

L'Osservatore Romano commenta il vertice tra i leader di Italia, Francia, Malta, Cipro, Spagna, Grecia, Portogallo

I leader europei a Malta

I leader europei a Malta

globalist 15 giugno 2019
Il Vaticano non molla la presa e sottolinea l’inaqdeguatezze delle politiche europee sul fenomeno della migrazione.
 "D'accordo su tutto ma poche parole sui migranti". L'Osservatore Romano dà voce alla sua delusione dopo il vertice di Malta a La Valletta. "I sette paesi dell'Europa meridionale concordano su diversi punti importanti, dal clima al salario minimo, ma non trovano vera sintonia in tema di migranti. È quanto emerso dal confronto tra i leader di Italia, Francia, Malta, Cipro, Spagna, Grecia, Portogallo, avvenuto ieri, nel vertice a Malta", rileva il quotidiano d'Oltretevere.
"Sulla delicata questione dell'accoglienza dei migranti, i sette paesi del sud - annota il quotidiano della Santa Sede - non hanno fatto fare al dibattito passi concreti in avanti. I leader hanno semplicemente enunciato principi fondamentali, come la necessità di rafforzare le frontiere esterne e di sviluppare una politica migratoria comune basata sulla solidarietà, senza specificare come si potrebbe o dovrebbe procedere. I leader hanno anche chiesto che 'tutte le barche nel Mediterraneo rispettino la legge internazionale e non impediscano l'intervento della guardia costiera libica', e hanno ritenuto 'necessario contrastare di più il modello di business dei contrabbandieri'".