Un altro dramma dei migranti: tre donne e un neonato morte in un naufragio

L'imbarcazione si è rovesciata a largo delle coste turche nella regione di Canakkale. Undici migranti sono stati salvati: fuggivano da Afghanistan e Iran

Migranti

Migranti

globalist 26 marzo 2019
L’ennesima tragedia della disperazione, mentre in Europa chi deride le sofferenze degli ultimi è applaudito dai vecchi e nuovi xenofobi: tre donne e un neonato sono morti nel naufragio della loro imbarcazione al largo della Turchia. Lo ha annunciato la Guardia Costiera, che ha spiegato di aver soccorso 11 persone.
Le autorità sono state informate alle 3.50 (l'1.50 in Italia) del naufragio di 1,7 miglia nautiche nella regione di Canakkale (nordovest), hanno indicato la guardia costiera in una nota.
Undici migranti in situazione irregolare sono stati soccorsi, ma tre donne e un neonato sono stati trovati annegati, secondo il comunicato. In base alle testimonianze dei superstiti, quindici persone si trovavano a bordo dell'imbarcazione, ha indicato la guardia costiere, che ha aggiunto di aver messo fine alle ricerche.
Secondo l'agenzia di stampa ufficiale Anadolu, l'imbarcazione trasportava persone originarie di Iran e Afghanistan.