Spalletti ricorda Anna Frank: perdonaci se non stiamo facendo abbastanza
Top

Spalletti ricorda Anna Frank: perdonaci se non stiamo facendo abbastanza

Il tecnico dell'Inter pubblica un brano del diario: Penso che anche questa spietata durezza cesserà, che ritorneranno l'ordine, la pace e la serenità

Luciano Spalletti
Luciano Spalletti
Preroll

globalist Modifica articolo

4 Novembre 2017 - 13.53


ATF

Il gestiaccio di un gruppo di fascisti anti-semiti ha avuto il merito, almeno, di rimettere al centro dell’attenzione la questione del razzismo e capire che si tratta di un cancro non solo per il caldio ma per la società nel suo insieme: “Perdonaci Anne se non stiamo facendo abbastanza…”. Sono le parole con cui il tecnico dell’Inter, Luciano Spalletti, ha voluto ricordare sul suo profilo Instagram Anna Frank dopo la vicenda degli adesivi antisemiti apparsi in Curva Sud all’Olimpico al termine di Lazio-Cagliari.
Dando seguito all’iniziativa della lettura di alcuni passi del ‘Diario di Anne Frank’ prima del fischio d’inizio delle partite, il tecnico nerazzurro ha voluto riportare un altro passo del libro: “Vedo il mondo mutarsi lentamente in un deserto, odo sempre più forte l’avvicinarsi del rombo che ucciderà anche noi, partecipo al dolore di milioni di uomini, eppure, quando guardo il cielo, penso che tutto volgerà nuovamente al bene, che anche questa spietata durezza cesserà, che ritorneranno l’ordine, la pace e la serenità”.

Leggi anche:  L'Inter passa ad Oaktree, ora è ufficiale: l'era Zhang finisce il 22 maggio 2024
Native

Articoli correlati