Tremila miliziani anti-Assad depongono le armi vicino Damasco
Top

Tremila miliziani anti-Assad depongono le armi vicino Damasco

Nel frattempo le forze lealiste hanno conquistato alcuni quartieri ribelli ad Aleppo

I miliziani abbandonano le postazioni
I miliziani abbandonano le postazioni
Preroll

globalist Modifica articolo

7 Dicembre 2016 - 09.34


ATF

Circa 3.000 miliziani hanno deposto le armi a Khan al-Sheikh, vicino Damasco, ed è stato loro consentito di lasciare la città con le famiglie per dirigersi nella provincia di Idlib a bordo di 52 autobus: lo ha scritto l’agenzia di stampa russa Tass. “Dopo lunghi e difficili negoziati – ha spiegato il colonnello russo Alexiei Leshchenko -, è stato raggiunto un accordo di cessate il fuoco con i miliziani”. Abbandonate 500 armi da fuoco e decine di mortai.
Nel frattempo l’esercito siriano ha preso il controllo della città vecchia di Aleppo a seguito del ritiro dei ribelli che la occupavano. Lo ha riferito l’Osservatorio siriano per i diritti umani che spiega che i ritiro è avvenuto stanotte dopo che l’esercito ha conquistato i vicini quartieri di Bab al-Hadid e Aqyul.

Leggi anche:  A Mosca mogli e madri dei soldati mandati in Ucraina protestano contro la durata del servizio militare
Native

Articoli correlati