Al via la battaglia per cacciare l'Isis da Fallujah
Top

Al via la battaglia per cacciare l'Isis da Fallujah

Il premier iracheno Haider al-Abad ha annunciato l'offensiva dell'esercito regolare e delle milizie sciite

Militanti dello Stato Islamico
Militanti dello Stato Islamico
Preroll

globalist Modifica articolo

23 Maggio 2016 - 10.13


ATF

Sarà un altro bagno di sangue? E’ possibile, anzi è moltop probabile.
Ma adesso è cominciata l’operazione per liberare Falluja dallo Stato islamico. L’annuncio è arrivato dal premier iracheno Haider al-Abadi: “L’ora x per la liberazione di Falluja è arrivata. Si avvicina il momento della grande vittoria e Daesh (acronimo arabo per l’Is) non ha altra scelta che quella di fuggire”. L’esercito iracheno ha avvertito la popolazione della prima città conquistata dallo Stato islamico, nel 2014, di lasciare le loro case o, nel caso in cui non possano fuggire, di issare una bandiera bianca sui tetti delle loro abitazioni.
Le operazioni verranno condotte dalle forze della sicurezza irachene e dalla polizia, insieme a milizie armate sciite note come Hashid Shaabi. I militari hanno anche invitato i residenti a essere pronti “a lasciare la città attraverso percorsi protetti che saranno annunciati in seguito”.

”In nome di Dio, annunciamo che la bandiera irachena sventolerà presto sui cieli d Falluja. Distruggeremo le bandiere nere degli stranieri di Daesh che hanno sequestrato questa cara città. E’ arrivato il momento della vittoria per liberare Falluja. Daesh non ha altra alternativa se non fuggire. Le forze di sicurezza hanno garantito l’uscita dei civili”, ha detto Abadi in un discorso alla televisione di Stato.

Leggi anche:  Spagna, smantellato un nucleo dell'Isis che incitava i seguaci ad attaccare il Real Madrid

Fallujah dista 69 chilometri a ovest di Baghdad ed è controllata dall’Is dal gennaio del 2014.

Native

Articoli correlati