Le calciatrici spagnole rifiutano la convocazione in nazionale: "Non è cambiato nulla"
Top

Le calciatrici spagnole rifiutano la convocazione in nazionale: "Non è cambiato nulla"

Da quando hanno chiesto cambi radicali ai vertici federali dopo il caso Hermoso non è cambiato assolutamente nulla, per cui rimane ferma la loro decisione di non giocare più in Nazionale, presa giorni fa

Le calciatrici spagnole rifiutano la convocazione in nazionale: "Non è cambiato nulla"
Jennifer Hermoso
Preroll

globalist Modifica articolo

18 Settembre 2023 - 23.38


ATF

Una protesta molto ferma dopo il caso Hermoso e le polemiche che ne sono seguite: “La Federcalcio spagnola non è in grado di obbligarci a rispondere alla convocazione alla Nazionale. Va contro le regole Fifa.” È uno dei passaggi centrali di un duro comunicato siglato da diverse campionesse del mondo di calcio a poche ore dalla presentazione della lista delle convocazioni da parte della nuova CT della “Rojita,” Montsè Tomà.

La loro tesi è molto semplice: da quando hanno chiesto cambi radicali ai vertici federali, non è cambiato assolutamente nulla, per cui rimane ferma la loro decisione di non giocare più in Nazionale, presa giorni fa.

“Noi, come giocatrici professioniste, studieremo le possibili conseguenze legali a cui ci espone la RFEF,” dopo questo rifiuto, tanto più, si legge nella nota, che la convocazione “non è stata effettuata in modo tempestivo, ai sensi dell’articolo 3.2 dell’Allegato I del Regolamento sullo status e il trasferimento dei giocatori della FIFA, quindi osserviamo che la RFEF non è nella posizione di obbligarci ad accettarla.”

Leggi anche:  Serie A, svelato il calendario della stagione 24/25: segui la diretta video, ecco tutte le giornate e i big match

A questo punto, è muro contro muro, anche se il fronte delle “ribelli” non sembra compatto: l’ala dura composta da Alexia Putellas, Lucía García, Teresa, Mariona, Patri Guijarro, Laia Codina, Irene Paredes, Mapi León, Aitana Bonmatí, Misa Rodríguez, Amaiur, María Pérez hanno postato sui social la nota. Cosa che ancora non hanno fatto invece Enith Salón, María Méndez, Rosa Márquez, Athenea del Castillo, Esther González, Inma Gabarró e soprattutto Olga Carmona, l’autrice del gol decisivo per la conquista del mondiale.

Native

Articoli correlati