Top

Il presidente del Fenerbahce :"Nessuna scusa all'Ucraina per i canti pro-Putin dei nostri tifosi"

I cori ci sono stati durante la partita di qualificazione di Champions League tra la squadra turca e Dynamo Kiev.

Il presidente del Fenerbahce :"Nessuna scusa all'Ucraina per i canti pro-Putin dei nostri tifosi"
Ali Koc

globalist

30 Luglio 2022 - 19.04


Preroll

Il presidente del Fenerbahce Ali Koc ha detto che non si scuserà con l’Ucraina dopo che i fan del club di Istanbul hanno cantato il nome del presidente russo Vladimir Putin durante la partita di qualificazione alla Champions League di mercoledì contro la Dynamo Kiev.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Gli ucraini hanno conquistato il passaggio al terzo turno preliminare nonostante la mancanza di gare da quando la Russia ha invaso l’Ucraina a febbraio. Koc ha detto al quotidiano turco Fanatik: «Secondo me, erano canti inappropriati e non necessari. Erano lontani dall’identità e dai valori del Fenerbahce. Ma cosa dovremmo fare, chiudere la bocca delle persone? Non ci scuseremo con l’Ucraina».

Middle placement Mobile

Koch ha anche detto che i giocatori della Dynamo hanno provocato più volte i tifosi di casa. L’organo di governo europeo Uefa ha aperto un’indagine su quanto accaduto. La Dinamo Kiev ora incontrerà gli austriaci dello Sturm Graz.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile