Top

Bakayoko parla dopo l'incidente con la polizia: "Hanno messo a rischio la mia vita, poteva finire male"

Gli agenti “hanno messo chiaramente le nostre vite in pericolo, a prescindere dalle ragioni che li avevano portati a fare questo. E penso che le conseguenze avrebbero potute essere ben più gravi se non avessi mantenuto la calma".

Bakayoko parla dopo l'incidente con la polizia: "Hanno messo a rischio la mia vita, poteva finire male"
Bakayoko perquisito dalla polizia

globalist

20 Luglio 2022 - 15.43


Preroll

Il calciatore del Milan Tiemoue Bakayoko, sul suo profilo Instagram, ha commentato i fatti che lo hanno visto coinvolto: fermato dalla polizia stradale a Milano, il calciatore è stato perquisito mentre un poliziotto puntava la pistola al passeggero che viaggiava con lui.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Le autorità milanesi hanno detto che si è trattato di un errore. Sono i poliziotti ad aver sbagliato, rendendosi conto solo in un secondo momento che non ero io la persona che stavano cercando. Sbagliare è umano, non è questo il problema. Il punto sono i modi e i metodi utilizzati”. 

Middle placement Mobile

“Io non capisco perché non mi abbiano semplicemente chiesto i documenti, perché non abbiano parlato. Mi sono ritrovato con la pistola a un metro da me, sul finestrino dal lato del passeggero”.

Dynamic 1

Gli agenti “hanno messo chiaramente le nostre vite in pericolo, a prescindere dalle ragioni che li avevano portati a fare questo. E penso che le conseguenze avrebbero potute essere ben più gravi se non avessi mantenuto la calma. Mi chiedo che cosa sarebbe potuto succedere se non avessi avuto la fortuna di fare il lavoro che faccio ed essere riconosciuto in tempo. Non è proprio accettabile mettere così tanto le persone in pericolo”, aggiunge chiudendo poi il video ringraziando “tutti quelli che mi hanno mandato messaggi di solidarietà e sostegno”.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile