Top

Ucraina, il Cio crea un fondo di solidarietà per gli atleti. Bubka sarà il coordinatore

Il Comitato olimpico internazionale sosterrà gli atleti ucraini. Bach: "Il fondo sarà gestito dall'ex astista Sergej Bubka, presidente del Comitato ucraino"

Ucraina, il Cio crea un fondo di solidarietà per gli atleti. Bubka sarà il coordinatore
Sergej Bubka

redazione Modifica articolo

3 Marzo 2022 - 16.48 Globalsport


Preroll

Il Cio vuole sostenere l’Ucraina. Il Comitato olimpico internazionale sarà impegnato a livello umanitario: “In risposta alla continua crisi umanitaria in corso in Ucraina – ha scritto in un lettera il presidente del Cio Thomas Bach, rivolgendosi al movimento olimpico – il Cio e il Cno dell’Ucraina sono stati sopraffatti da un’ondata di solidarietà di tutto il movimento olimpico. Molti Comitati Olimpici Nazionali e Federazioni Internazionali, e le loro federazioni affiliate, hanno già lanciato iniziative per assistere gli atleti ucraini in esilio a tutti i livelli, che applaudiamo e incoraggiamo. Nella sua decisione del 28 febbraio 2022, il comitato esecutivo del Cio ha annunciato che sosterrà e coordinerà l’assistenza umanitaria alla Comunità olimpica ucraina in questo periodo di crisi attraverso la creazione di un fondo di solidarietà.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Bach aggiunge: “Ove possibile, dobbiamo aumentare l’assistenza già fornita, ma anche assicurarci che sia coordinata in modo efficace. Questo è il motivo per cui il Cio ha chiesto urgentemente a Sergii Bubka, presidente del Cno dell’Ucraina e membro del Cio, di venire immediatamente a Losanna per coordinare tutti gli elementi dell’assistenza umanitaria alla Comunità olimpica ucraina. Con il supporto di Olympic Solidarity a Losanna e il suo team presso il Noc in Ucraina, Bubka guiderà l’assegnazione e la distribuzione del fondo di solidarietà alla comunità olimpica ucraina e al movimento sportivo. Per facilitare questo compito, inizieremo a raccogliere informazioni sul luogo in cui si trovano questi membri della comunità olimpica ucraina, nonché iniziative e supporto in corso”.

Middle placement Mobile

L’Olympic Refuge Foundation aiuterà i rifugiati ucraini: “Nei sette giorni trascorsi dall’inizio, l’UNHCR ha riferito che questa guerra ha creato l’ennesima crisi di profughi con oltre un milione di ucraini, per lo più donne e bambini, sfollati con la forza dalle loro case. A lungo termine, la Olympic Refuge Foundation è in una buona posizione per rispondere agli imminenti impatti che questo conflitto armato creerà sul benessere del popolo ucraino e delle comunità ospitanti. In questi tempi turbolenti e con la solidarietà mostrata in tutto il Movimento Olimpico, siamo più forti insieme”.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile