Ponte sullo Stretto, il Pd annuncia battaglia: "E' un ecomostro inutile, ci opporremo in ogni modo"
Top

Ponte sullo Stretto, il Pd annuncia battaglia: "E' un ecomostro inutile, ci opporremo in ogni modo"

Ponte sullo Stretto, il Pd: «Un progetto vecchio dannoso e inutile sul quale ci sono tante preoccupazioni che nemmeno la protervia e l'arroganza del ministro Salvini possono superare. Un'opera sbagliata, contro la quale ci opporremo in ogni modo».

Ponte sullo Stretto, il Pd annuncia battaglia: "E' un ecomostro inutile, ci opporremo in ogni modo"
Il Ponte sullo Stretto
Preroll

globalist Modifica articolo

17 Aprile 2024 - 12.13


ATF

Il Pd è impegnato in prima linea contro la costruzione del Ponte sullo Stretto di Matteo Salvini, “un ecomostro irrealizzabile. Ci opporremo con ogni strumento contro l’opera”. E’ la linea dei democratici, che hanno convocato al Nazareno una conferenza per parlare della tematica. 

«Non ha mai superato il vaglio della compatibilità ambientale – sottolinea la capogruppo dem alla Camera Chiara Braga – si è cercato di aggirare la normativa esistente e l’opera impatterà in modo devastante sull’area, senza essere una soluzione per il Mezzogiorno». 

«Un progetto vecchio dannoso e inutile sul quale ci sono tante preoccupazioni che nemmeno la protervia e l’arroganza del ministro Salvini possono superare. Un’opera sbagliata, contro la quale ci opporremo in ogni modo».

Anthony Barbagallo, deputato e segretario del Pd Sicilia stigmatizza l’assenza di studi sulla criticità sismica e il vento: «Il ponte rischierebbe di essere chiuso un giorno su quattro per l’elevata ventosità ed è mancata ogni forma di partecipazione popolare e di dibattito pubblico, come previsto per legge». 

Leggi anche:  Conte chiama il Pd: "Alleanze? Non basta dire di voler stare insieme, bisogna parlare di contenuti"

«Salvini ha riesumato un progetto vecchio del 2012, stanziando 13 miliardi di euro su un progetto che ha una serie di problematiche che ci fanno dire che la decisione è sbagliata – spiega Antonio Misiani, responsabile economico della segreteria del Pd – Non è una priorità in particolare in un contesto di risorse scarse, e va abbandonato».

Annalisa Corrado, responsabile ambiente della segreteria dem, aggiunge che «non si parla delle devastazioni che l’opera provocherà sui territori, né di tutti quei progetti infrastrutturali fondamentali che rimarranno appesi per colpa dell’ecomostro di Salvini». 

«Non si può pensare di finanziare un enorme giocattolone per far piacere a Salvini. Questo ponte fa acqua da tutte le parti. Non sta in piedi il progetto, figuriamoci il ponte. Le risorse economiche vanno messe su tutt’altro»

Native

Articoli correlati