Città 30, Lepore risponde a Salvini: "Troppe fake news, così fanno il male della città di Bologna"
Top

Città 30, Lepore risponde a Salvini: "Troppe fake news, così fanno il male della città di Bologna"

Lepore: «Purtroppo in questi giorni si è scatenata una battaglia social mediatica contro Città 30 e la città di Bologna. Le fake news sono tantissime, si è come sempre scatenato tutto il circo mediatico della destra».

Città 30, Lepore risponde a Salvini: "Troppe fake news, così fanno il male della città di Bologna"
Il sindaco di Bologna Matteo Lepore
Preroll

globalist Modifica articolo

19 Gennaio 2024 - 15.27


ATF

Il sindaco di Bologna Matteo Lepore ha fatto il punto della situazione sui primi giorni di Bologna Città a 30km/h, primo esperimento di questo tipo in Italia. E lo ha fatto rispondendo al Mit e a Matteo Salvini, che hanno bollato come irragionevole la decisione del comune emiliano.

«Purtroppo in questi giorni si è scatenata una battaglia social mediatica contro Città 30 e la città di Bologna. Le fake news sono tantissime, si è come sempre scatenato tutto il circo mediatico della destra. Questo, più che indebolire l’amministrazione, francamente sta facendo il male dei bolognesi, perché le persone hanno paura perché sui social vengono diffuse informazioni sbagliate»

«Ci sono tante fake news che purtroppo, come ho visto, sono state anche rilanciate dal ministro Salvini – ha aggiunto Lepore – e questo mi dispiace perché il nostro compito nelle istituzioni è quello di compiere scelte coraggiose, rischiando in prima persona, perché io sono qui a metterci la faccia, e non nascondersi. Quello che faccio – ha concluso il sindaco di Bologna – è dire la verità senza ipocrisie e non diffondere fake news per strumentalizzare a scopi politici il mio lavoro».

Leggi anche:  Il frastuono e il silenzio: arriva il film su Toni Negri
Native

Articoli correlati