Fratoianni chiama a raccolta la sinistra: "Creiamo qualcosa di nuovo, l'alternativa alla destra è un'urgenza"
Top

Fratoianni chiama a raccolta la sinistra: "Creiamo qualcosa di nuovo, l'alternativa alla destra è un'urgenza"

Fratoianni: "L'obiettivo non deve essere ricostruire ciò che c'era e che poi si è rotto, se ti dai quel compito fallisci. E contribuire a una coalizione in grado di battere la destra perché il rapporto col voto deve misurarsi con la realtà". 

Fratoianni chiama a raccolta la sinistra: "Creiamo qualcosa di nuovo, l'alternativa alla destra è un'urgenza"
Nicola Fratoianni
Preroll

globalist Modifica articolo

15 Novembre 2023 - 13.58


ATF

Con le elezioni europee alle porte, per il centrosinistra l’orizzonte deve necessariamente essere quello delle alleanze. La destra di governo ha un’alternativa nel Paese, ma questa può compiersi solo con l’unità delle principali forze politiche del campo progressista. Nicola Fratoianni, segretario di Sinistra Italiana, in un’intervista a Il Manifesto delinea quelli che dovranno essere i prossimi passi.

«Si tratta di assumere una discontinuità. Occorre indicare proposte, nuove parole, inventare strumenti invece che operare, come molte volte abbiamo fatto, sul terreno della somma di ciò che c’era prima. Ricucire gli strappi e creare convergenze è sempre importante. Ma l’obiettivo non deve essere ricostruire ciò che c’era e che poi si è rotto, se ti dai quel compito fallisci. La ricostruzione di una proposta politica passa per la capacità di lavorare a uno spazio adatto al quadro che abbiamo di fronte».

«Ed è uno dei temi di cui parleremo al Congresso nazionale di Sinistra Italiana dal 24 al 26 novembre a Perugia. Proveremo a misurarci sulla guerra come rottura di un modello di governance globale, che impedisce di organizzare il proprio punto di vista e che impone l’arruolamento. Intanto il capitalismo schiaccia il pianeta. Con le opposizioni dobbiamo essere in grado di suggerire l’alternativa, per noi questa è l’urgenza, l’orizzonte che ci poniamo per i prossimi mesi. E contribuire a una coalizione in grado di battere la destra perché il rapporto col voto deve misurarsi con la realtà». 

Leggi anche:  Ponte sullo Stretto, Fratoianni a Salvini: "Perché sei così nervoso? Noi abbiamo solo chiesto trasparenza..."

«Finché c’è questa destra al governo, sottrarsi alla responsabilità di contribuire all’alternativa è improponibile. Non siamo legati per decreto a uno schema rigido di alleanze anche su scala locale, ma la ricerca della convergenza rappresenta il minimo necessario. Non è un caso che la destra abbia mostrato di faticare quando le opposizioni hanno costruito attorno al salario minimo legale un’iniziativa comune».

Native

Articoli correlati