Alluvione, Figliuolo annuncia i primi fondi: "Pronti 876 milioni per la messa in sicurezza"
Top

Alluvione, Figliuolo annuncia i primi fondi: "Pronti 876 milioni per la messa in sicurezza"

Alluvione in Romagna, Figliuolo: «Sulla contabilità speciale sono arrivati i primi 876 milioni da destinare alla messa in sicurezza del territorio. Con queste risorse si darà luogo al pagamento immediato dei lavori già effettuati e in corso».

Alluvione, Figliuolo annuncia i primi fondi: "Pronti 876 milioni per la messa in sicurezza"
Francesco Paolo Figliuolo
Preroll

globalist Modifica articolo

25 Agosto 2023 - 09.49


ATF

Per l’alluvione in Emilia Romagna, dopo infiniti ritardi potrebbero arrivare i primi soldi utili per la ricostruzione. Il commissario nominato dal governo, il generale Figliuolo, in un’intervista al Corriere della Sera ha annunciato l’arrivo dei primi fondi.

«Sarà una ripartenza veloce, ma sempre nel rispetto dei principi della buona amministrazione. Le risorse che il governo ha stanziato sono importanti, 4,5 miliardi, di cui circa 2,8 al momento a disposizione della struttura commissariale». 

«Sulla contabilità speciale sono arrivati i primi 876 milioni da destinare alla messa in sicurezza del territorio. Con queste risorse si darà luogo al pagamento immediato dei lavori già effettuati e in corso». A seguire, aggiunge, «gli interventi di ricostruzione, di ripristino e di riparazione per le più urgenti necessità e finalizzati alla messa in sicurezza del territorio. Parliamo di circa 448 milioni di euro per il 2023».

«Per gli interventi di somma urgenza, spese che i Comuni e altri enti attuatori hanno già sostenuto o stanno sostenendo la richiesta complessiva per il 2023 è di 289 milioni, che la struttura rimborserà già a partire dai prossimi giorni. Ulteriori 123 milioni sono per i lavori che termineranno nel 2024 e per i quali il commissario dispone già dei fondi. Per gli interventi di ricostruzione urgenti finalizzati alla messa in sicurezza del territorio parliamo invece di circa 1,133 miliardi». Con Bonaccini «come con Giani e Acquaroli, c’è un rapporto ben solido. C’è un quotidiano confronto costruttivo».

Leggi anche:  Caso Scurati, Fico (M5s): "E' una vergogna, la destra ha sempre contestato il 25 Aprile. La Rai? Va rifondata"

«La contabilità speciale è già operativa e l’ordinanza per iniziare a erogare le risorse per le somme urgenze è stata firmata. La priorità è pagare i lavori già svolti in somma urgenza, vi sono Comuni, specie i piccoli, che più di altri hanno bisogno di essere ristorati per le spese sostenute».

Native

Articoli correlati