Delmastro, imputazione coatta per rivelazione di segreto d'ufficio: cosa succede ora?
Top

Delmastro, imputazione coatta per rivelazione di segreto d'ufficio: cosa succede ora?

Imputazione coatta per Andrea Delmastro, sottosegretario alla Giustizia. Lo ha deciso il gip di Roma che non ha accolto la richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura che ora è dovrà formulare una richiesta di rinvio a giudizio.

Delmastro, imputazione coatta per rivelazione di segreto d'ufficio: cosa succede ora?
Andrea Delmastro
Preroll

globalist Modifica articolo

6 Luglio 2023 - 16.54


ATF

Il sottosegretario alla Giustizia Andrea Delmastro, indagato per rivelazione di segreto d’ufficio in relazione al caso Cospito, l’anarchico detenuto al 41 bis, dovrà affrontare un’imputazione coatta.

È quanto ha deciso il gip di Roma che non ha accolto la richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura che ora è dovrà formulare una richiesta di rinvio a giudizio.

Nel chiedere l’archiviazione la Procura “riconosce l’esistenza oggettiva della violazione del segreto amministrativo – si affermava in una nota del maggio scorso – ed è fondata sull’assenza dell’elemento soggettivo del reato, determinata da errore su legge extrapenale”.

Secondo il giudice, invece, sussiste sia l’elemento oggettivo che quello soggettivo del reato. L’eventuale rinvio a giudizio sarà deciso in una nuova udienza del gup.

Leggi anche:  Il governo Meloni aumenta i soldi delle social card a due giorni dal voto, Boccia (Pd): "Elemosina elettorale"
Native

Articoli correlati