Calenda accusa i renziani: "Votarono per La Russa" poi il partito fa marcia indietro e smentisce
Top

Calenda accusa i renziani: "Votarono per La Russa" poi il partito fa marcia indietro e smentisce

Calenda contro i renziani: “Quando votarono La Russa per avere la presidenza della Vigilanza io chiusi gli occhi, ma adesso basta.” Poi la smentita di Azione: "Dichiarazioni prive di fondamento".

Calenda accusa i renziani: "Votarono per La Russa" poi il partito fa marcia indietro e smentisce
Carlo Calenda
Preroll

globalist Modifica articolo

12 Aprile 2023 - 12.01


ATF

La tensione tra Azione e Italia dei Valori è alle stelle, i botta e risposta tra gli esponenti dei due partiti di centro si susseguono e anche i due leader non si sottraggono a provocazioni e frecciate. Nell’ultima intervista rilasciata al Corriere della Sera, un virgolettato di Calenda a proposito dei renziani recita: 

“Quando votarono La Russa per avere la presidenza della Vigilanza io chiusi gli occhi, ma adesso basta.”

Qualche ora dopo la pubblicazione, l’ufficio stampa di Azione ha però voluto smentire la dichiarazione. “I virgolettati attribuiti da alcuni quotidiani al leader del Terzo Polo, Carlo Calenda, e riguardanti l’elezione del presidente del Senato, Ignazio La Russa, sono evidentemente privi di fondamento”

Leggi anche:  Calenda attacca Salvini: "Smentisca l'accordo col partito di Putin, siamo pronti a sfiduciarlo in Aula"
Native

Articoli correlati