Azione continua a perdere pezzi: si dimettono in 40, ecco cosa sta accadendo
Top

Azione continua a perdere pezzi: si dimettono in 40, ecco cosa sta accadendo

Azione, dopo gli addii di Naike Gruppioni e Giulia Pigoni, passati a Italia Viva, si sono dimessi 38 esponenti dai Direttivi di Modena, tra cui Pietro Borsari, segretario cittadino. 

Azione continua a perdere pezzi: si dimettono in 40, ecco cosa sta accadendo
Il segretario di Azione Carlo Calenda
Preroll

globalist Modifica articolo

17 Maggio 2023 - 16.26


ATF

Nel Terzo Polo è sempre più precaria la posizione del partito di Carlo Calenda, Azione. Dopo gli addii di Naike Gruppioni e Giulia Pigoni, passati a Italia Viva, si sono dimessi 38 esponenti dai Direttivi di Modena, tra cui Pietro Borsari, segretario cittadino. 

“Non ci sentiamo più rappresentativi di un partito che, pur essendo nato con l’obiettivo di essere forza aggregatrice libdem e riformista, ha deciso di adottare una linea isolazionista. Sentiamo di aver profuso energie, entusiasmo e impegno in un progetto che ha smarrito la sua vocazione originaria. È impossibile per noi continuare a rappresentare questo partito sul territorio”.

Anche Gianluca Susta, segretario regionale del Piemonte, si è dimesso dalla sua carica per mancata condivisione con la linea indicata da Carlo Calenda. A confermarlo all’Adnkronos è lo stesso Susta che spiega: “ Resto nel partito perché ne condivido i valori. Non sono però d’accordo con la linea di rottura con Italia Viva perché sostengo la necessità di una ricomposizione dell’area liberal democratica e quindi ritengo di non essere la persona più adagiata a rappresentare la linea del partito sul territorio”. Tra i promotori piemontesi di Azione, nel febbraio 2022 era diventato segretario regionale.

Leggi anche:  Calenda contro Salvini: "E' un buffone, ci mostri la disdetta dell'accordo con Russia Unita. Non mi fido di lui"
Native

Articoli correlati