Top

Superbonus, Santillo (M5s): "Il governo corregga o sarà disastro economico e sociale"

Il Superbonus, con tutti i difetti e le criticità del caso, è stato un provvedimento che ha trascinato un comparto importante dell'economia italiana e creato migliaia di nuovi posti di lavoro. Il governo Meloni, però, ha deciso di tagliare la misura.

Superbonus, Santillo (M5s): "Il governo corregga o sarà disastro economico e sociale"
Agostino Santillo del M5s

globalist Modifica articolo

9 Dicembre 2022 - 10.43


Preroll

Il Superbonus, con tutti i difetti e le criticità del caso, è stato un provvedimento che ha trascinato un comparto importante dell’economia italiana e creato migliaia di nuovi posti di lavoro. Il governo Meloni, però, ha deciso di tagliare la misura a partire dallo scorso 25 novembre. Della situazione attuale ha parlato Agostino Santillo, vicepresidente del gruppo M5S alla Camera, a Radio Cusano Campus.

OutStream Desktop
Top right Mobile

«Se non si corregge il tiro si rischia un disastro economico e sociale, perché fallirebbero imprese, sparirebbero posti di lavoro e aumenterebbero i poveri. Inoltre potrebbe arrivare una pioggia di ricorsi. Purtroppo con il Dl aiuti quater questo governo ha anticipato le scadenze per il superbonus chi non ce l’ha fatta a presentare la Cilas entro il 25 novembre non potrà più accedere al 110%». 

Middle placement Mobile

«Altro problema è quello della cessione dei crediti d’imposta, che vale anche per gli altri bonus edilizi. Tutti i soggetti intermediari hanno finito per terminare di comprare i crediti d’imposta e l’urlo che si è levato dalla Piazza di Santi Apostoli era proprio questo: trovare il modo per sbloccare la cessione dei crediti d’imposta. Se un condominio ha fatto una delibera per approvare dei lavori sapendo di poter fare ricorso ad un 110% di sconto, e si ritrova con uno sconto del 90 o più basso, è evidente che adesso deve quantomeno rivedere la determina quindi cambia tutto il meccanismo». 

Dynamic 1

«Abbiamo preparato tutta una serie di proposte per far sprigionare al superbonus e a tutto il settore dell’edilizia tutto il potenziale che ha. Relativamente alle frodi, la Corte dei Conti le ha valutate al 3%. Per quanto riguarda l’aumento dei prezzi delle materie prime, sono aumentate in tutta Europa. Se non si corregge il tiro si rischia un disastro economico e sociale, perché fallirebbero imprese, sparirebbero posti di lavoro e aumenterebbero i poveri. Inoltre potrebbe arrivare una pioggia di ricorsi». 

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile