Cottarelli sfotte Salvini sul pos e il contante: "Sì, anche io sono un rompipalle"
Top

Cottarelli sfotte Salvini sul pos e il contante: "Sì, anche io sono un rompipalle"

Ospite di Radio 1, Cottarelli ha risposto a Matteo Salvini sui pagamenti con il pos: «Al bar io che non bevo caffè e prendo sempre del tè, e lo pago sempre e solo con la carta di credito». 

Cottarelli sfotte Salvini sul pos e il contante: "Sì, anche io sono un rompipalle"
Carlo Cottarelli
Preroll

globalist Modifica articolo

8 Dicembre 2022 - 16.51


ATF

Carlo Cottarelli, senatore Pd, è tornato sulla discussione legata al tetto ai contanti e al pagamento con il pos, dopo che Matteo Salvini ha definito “rompipalle” chi paga con la carta un caffè.

Ospite di Radio 1, Cottarelli ha risposto così: «Al bar io che non bevo caffè e prendo sempre del tè, e lo pago sempre e solo con la carta di credito». 

Salvini ha detto che chi paga così nei bar è un rompipalle «E io lo sono, sono un rompiballe e sono molto fiero di esserlo». Lo stesso leader della Lega ha spiegato che per lui non è un problema, ma quasi un piacere, andare a ritirare i soldi al bancomat. Lei come la pensa?  «Io non ci vado quasi mai invece, è una cosa che non mi piace molto. Non a caso pago quasi sempre con la carta». Quanto ritira in media? «Quando vado prendo 250 euro». E quanto le durano? «Mi durano un mese o anche di più».

Leggi anche:  Musumeci sulle catastrofi naturali in Italia: "Il popolo italiano è geneticamente contrario alla prevenzione..."
Native

Articoli correlati