Pd, Bettini: "Per ora la piattaforma che mi convince di più è quella di Matteo Ricci"
Top

Pd, Bettini: "Per ora la piattaforma che mi convince di più è quella di Matteo Ricci"

Il dirigente del Partito Democratico Goffredo Bettini avrebbe visto bene un impegno in prima persona di Andrea Orlando ma stima il talento di Ricci

Pd, Bettini: "Per ora la piattaforma che mi convince di più è quella di Matteo Ricci"
Preroll

globalist Modifica articolo

3 Dicembre 2022 - 11.43


ATF

Pd, la cosiddetta sinistra del partito è ancora incerta. Elly Schein è un profilo di sinistra, Andrea Orlando non sembra volersi candidare, non si sa ancora bene quale ruolo avranno Bersani, Speranza e Articolo 1 pronto a rientrare. E poi Matteo Ricci che potrebbe entrare in pista,

«Non ho mai partecipato a componenti o correnti. Mi sarebbe piaciuto se Andrea Orlando si fosse impegnato in prima persona. C’è ancora tempo. Per ora la piattaforma che mi convince di più è quella di Matteo Ricci. Formidabile amministratore, intelligente e moderno. Ha rivendicato le sue radici andando a Marcinelle, dove il padre faceva il minatore. Qualcuno osserva che non ha un sufficiente «standing» per fare il segretario. Ma le novità sono sempre un po’ così. Lo «standing» si può conquistare con il tempo, il talento no. E lui ha talento».

Lo afferma il dirigente del Partito Democratico Goffredo Bettini in un’intervista al Quotidiano nazionale.

Leggi anche:  Conte chiama il Pd: "Alleanze? Non basta dire di voler stare insieme, bisogna parlare di contenuti"
Native

Articoli correlati