Top

Lepore (Pd): "Dobbiamo tornare a essere un partito unitario e popolare"

Lepore: «Nel Pd ci devono essere culture diverse, ma l'esigenza è quella dell'unità. E questo congresso non può essere di rottura, dove ci si confronta tra un Pd di destra o di sinistra: va archiviata questa modalità maschilista e gladiatoria».

Lepore (Pd): "Dobbiamo tornare a essere un partito unitario e popolare"
Il sindaco di Bologna Matteo Lepore

globalist Modifica articolo

17 Novembre 2022 - 11.16


Preroll

Matteo Lepore, sindaco di Bologna ed esponente del Pd, fa parte di coloro che non vogliono affrettare i tempi in vista del congresso. La fase costituente del Partito Democratico «va fatta bene, deve durare anche un anno dopo le primarie che si faranno a febbraio» – ha confessato a La Stampa. Lepore è convinto che «il cancro che sta divorando il Pd è che il confronto sulle idee si è fermato, è solo spartizione di poltrone e non costruzione di un profilo condiviso».

OutStream Desktop
Top right Mobile

«Il Pd non può oscillare dai decreti Minniti al no al Jobs act, non può esserci questa schizofrenia, serve un profilo popolare e unitario. Bisogna riportare gli astenuti a votare: c’è una grande domanda di alternativa e non sento un vento forte verso la destra, quanto una spinta affinché la sinistra torni a fare il proprio mestiere».

Middle placement Mobile

Si può avere «un partito piccolo elitario, con un profilo ristretto, che consolida il consenso con le alleanze e che rappresenta solo i ceti produttivi, oppure tornare a essere un grande partito popolare in grado di unire il Paese, Nord e Sud, così come tutti i ceti sociali. Io penso che il Pd debba puntare alla seconda opzione. Ma questo andrebbe esplicitato e per questo serve una fase costituente vera».

Dynamic 1

«Nel Pd ci devono essere culture diverse, ma l’esigenza è quella dell’unità. E questo congresso non può essere di rottura, dove ci si confronta tra un Pd di destra o di sinistra: va archiviata questa modalità maschilista e gladiatoria». Nella scelta del segretario Lepore è «perplesso sul fatto che le primarie siano lo strumento adatto a questa discussione. Servono a decidere un sindaco, il presidente di regione, ma per dare solidità a questo partito va fatta qualcosa di diverso. In assemblea decideremo di eleggere prima il segretario e di fare poi dopo la discussione sul profilo del partito. Perché in un mese una fase costituente non è credibile». 

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile