Fratoianni: "Meloni usa il pretesto dei rave per colpire cortei o mobilitazioni sindacali"
Top

Fratoianni: "Meloni usa il pretesto dei rave per colpire cortei o mobilitazioni sindacali"

Il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni, parlamentare dell’Alleanza Verdi Sinistra spiega come le norme sul rave siano applicabili in tanti altri contesti"

Fratoianni: "Meloni usa il pretesto dei rave per colpire cortei o mobilitazioni sindacali"
Letta e Nicola Fratoianni
Preroll

globalist Modifica articolo

1 Novembre 2022 - 11.47


ATF

Meloni, un governo reazionario che esordisce con norme liberticide (quelle sì e non le restrizioni per impedire la diffusione del Covid) che con la scusa del rave possono colpire tutti. Fratoianni è tra coloro che lo stanno denunciando.

“Ieri era un timore, dopo aver letto il testo della nuova norma che hanno introdotto, è una certezza: hanno usato il pretesto del contrasto ai rave per inserire norme con pene pesantissime che potranno essere utilizzate in ben altri contesti. E penso ad esempio ai cortei  sindacali dei lavoratori sempre più esasperati, alle mobilitazioni studentesche o alle proteste dei comitati e dei movimenti come quelle che in questi mesi si sono sviluppate a Piombino. Una decisione rischiosa e pericolosa, che può semplicemente avvelenare ulteriormente il clima sociale e politico del Paese”

Lo afferma il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni, parlamentare dell’Alleanza Verdi Sinistra.

“Ormai è evidente dopo solo qualche giorno del nuovo esecutivo : intendono farsi beffa della Costituzione, e preparano per i prossimi mesi – prosegue il leader di SI – una blindatura delle proprie azioni. Mi rivolgo direttamente alla maggioranza e a Giorgia Meloni: ma davvero pensate di governare in questo modo?”

Leggi anche:  Referendum sul lavoro, Fratoianni: "Ottima notizia aver raggiunto le 500mila firme, noi al fianco della Cgil"

“E all’opposizione a cominciare da Letta e Conte, rivolgo un appello accorato quanto convinto – conclude Fratoianni – serve dall’opposizione una risposta forte e corale. Non credete che a questo punto sia necessaria e doverosa, non solo per coloro che rappresentiamo ma per i valori democratici che reggono le nostre Istituzioni ?”

Native

Articoli correlati