Top

Roccella prova a difendersi: "Non sono contraria alla 194 né una bigotta, ma no alle adozione per i gay"

Roccella: "Io difendo la legge 194. Ma l'avversario più comodo per la sinistra ztl è la costruzione di una figurina bigotta e reazionaria su cui scagliare le freccette, cioè io".

Roccella prova a difendersi: "Non sono contraria alla 194 né una bigotta, ma no alle adozione per i gay"
Eugenia Roccella

globalist Modifica articolo

31 Ottobre 2022 - 14.06


Preroll

Eugenia Roccella, ministra alla Famiglia, alla Natalità e alle Pari Opportunità,  in una lunga intervista a «Il Foglio quotidiano» ha provato a ribattere alle tante critiche che sono piovute addosso al governo Meloni dopo la sua nomina.

OutStream Desktop
Top right Mobile

«Io ho ricevuto attacchi strumentali sia nel contenuto che nel problema in sé: io non ho le deleghe sulla legge sull’aborto, non riguarda me. E anzi, io difendo la legge 194. Ma l’avversario più comodo per la sinistra ztl è la costruzione di una figurina bigotta e reazionaria su cui scagliare le freccette, cioè io. Ma confrontarsi con idee diverse, che non siano tipicamente pro life, per loro è complicato».

Middle placement Mobile

«Io penso che noi risolviamo il problema dell’aborto. ha aggiunto – non focalizzandoci sull’aborto come diritto o non diritto, ma focalizzandoci sul fatto che il materno, cioè il corpo delle donne, torni al centro della questione». Cambiando tema «… non è vero che noi – ha puntualizzato – siamo contro le unioni civili, la verità è che siamo contrari alla seconda parte della legge, in cui si apre all’utero in affitto».

Dynamic 1

Quanto alla stepchild adoption Roccella si è detta «contraria: penso che un bambino debba avere una madre e un padre» Sulla `sorellanza´, infine, la ministra ha concluso: «Si è molto persa purtroppo, come si vede anche da quello che dicono e scrivono di me certe donne»

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile