Provenzano alla Lega: "Andavo a Mirafiori ben prima di Salvini e senza comparsate tv"
Top

Provenzano alla Lega: "Andavo a Mirafiori ben prima di Salvini e senza comparsate tv"

vicesegretario del Pd Beppe Provenzano, a un appuntamento a Torino con la vicepresidente del Senato Anna Rossomando, il segretario regionale Paolo Furia, e gli esponenti locali del partito.

Provenzano alla Lega: "Andavo a Mirafiori ben prima di Salvini e senza comparsate tv"
Preroll

globalist Modifica articolo

9 Settembre 2022 - 19.57


ATF

Botta e risposta a distanza: «Io andavo ai cancelli di Mirafiori molto prima di Salvini e senza la necessità di fare le comparsate televisive»: così il vicesegretario del Pd Beppe Provenzano, a un appuntamento a Torino con la vicepresidente del Senato Anna Rossomando, il segretario regionale Paolo Furia, e gli esponenti locali del partito.

Per riconquistare il voto a sinistra, per riavere le preferenze degli operai, Provenzano sottolinea che «innanzitutto occorre non arrenderci a questa narrazione». È vero, ammette, «il problema principale è che gli operai rischiano di astenersi, ma noi – sottolinea – su questa percentuale di indecisi vogliamo concentrare il messaggio di questi ultimi giorni decisivi di campagna elettorale».

«Abbiamo riconosciuto gli errori del passato – aggiunge – e la necessità di superarli. Siamo consapevoli che le lacerazioni sono profonde, precedono persino il Jobs Act che ha segnato la rottura definitiva con il mondo del lavoro. Ma negli ultimi tre anni ci siamo armati di ago e filo per ricucire questo rapporto con il mondo del lavoro. Lo abbiamo fatto anche negli ultimi mesi, quando abbiamo proposto una agenda sociale che oggi trova nel programma del Pd pieno compimento. Sappiamo che il lavoro da fare è tanto e siamo determinati a farlo». 

Leggi anche:  Bari, Bersani (Pd): "Che finisca bene quello che è iniziato male, si rischia di incrinare gli elettorati"
Native

Articoli correlati