Top

Bonaccini su M5s: "Crisi incomprensibile, difficile allearsi con chi abbandona la nave nella tempesta"

Il presidente dell'Emilia Romagna Stefano Bonaccini: "M5s dovrà spiegare come si attua l'agenda sociale che hanno proposto lasciando l'Italia al freddo senza gas il prossimo autunno"

Bonaccini su M5s: "Crisi incomprensibile, difficile allearsi con chi abbandona la nave nella tempesta"
Stefano Bonaccini

globalist Modifica articolo

16 Luglio 2022 - 11.02


Preroll

Crisi di governo e fine dell’alleanza tra Pd e M5s? Il presidente dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini si aspettava prevalesse «il senso di responsabilità verso il Paese. E me lo aspetto tuttora. L’Italia non merita né può permettersi una crisi al buio» dice in un’intervista.

OutStream Desktop
Top right Mobile

«Se i 5 Stelle vogliono far cadere Draghi lo dicano con chiarezza – aggiunge -. Dopodiché dovranno spiegare come si attua l’agenda sociale che hanno proposto lasciando l’Italia al freddo senza gas il prossimo autunno».

Middle placement Mobile

Bonaccini ha dato atto «più volte negli ultimi due anni dell’evoluzione europeista e progressista dei 5 Stelle e ho lavorato bene con Conte quand’era presidente del Consiglio. Con altrettanta chiarezza dico ora che questa crisi è incomprensibile e irresponsabile. Sarebbe oggettivamente complicato fare un accordo elettorale tra pochi mesi con chi oggi abbandona la nave nella tempesta – sottolinea -. E la nave è l’Italia, non solo il governo. Spero davvero prevalga il buonsenso e la responsabilità, allora potremo discutere di tutto».

Dynamic 1

Adesso la priorità è «affrontare le emergenze con un governo nella pienezza dei suoi poteri. Tutte le forze politiche che hanno sostenuto l’esecutivo chiedano quindi a Mario Draghi di restare». Per farlo i partiti devono «anteporre il bene comune agli interessi di parte». Se Draghi lasciasse, «posto che sono decisioni che in ultima istanza spettano al presidente Mattarella, e da questo punto di vista non potremmo essere in mani migliori, io credo serva immediatamente un governo che governi, non un governo balneare o che galleggi. Nella tempesta non si galleggia, o si naviga o si affonda»

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile