Top

Cucchi, Salvini dileggia ancora la famiglia: "Prendo atto della sentenza, sono contro la droga"

Il leader della Lega è tornato a commentare il caso di Stefano Cucchi, ribadendo la sua (inutile) posizione contro ogni tipo di droga. "I carabinieri condannati? Avranno sbagliato"

Cucchi, Salvini dileggia ancora la famiglia: "Prendo atto della sentenza, sono contro la droga"

globalist Modifica articolo

12 Aprile 2022 - 19.51


Preroll

Matteo Salvini è tornato a provocare in merito alla sentenza di condanna per gli assassini di Stefano Cucchi. Il leader del Carroccio, che aveva più volte ribadito la sua posizione anti droga – come se Cucchi fosse morto di overdose – ha ripetuto ancora il suo ritornello. Continuando a ripetere di essere contro la droga di fatto sposta la responsabilità della morte di Cucchi su Cucchi, ossia, se non si fosse drogato non sarebbe stato arrestato e quindi non sarebbe stato picchiato…

OutStream Desktop
Top right Mobile

Ci ricorda quel “se l’è andata a cercare‘ attribuito all’abbigliamento di una donna vittima di stupro.

Middle placement Mobile

“Sentenza Cucchi? ‘Prendo atto…”. Così Matteo Salvini, uscendo dalla Cassazione dove ha presentato una proposta di legge di iniziativa popolare sulla maternità surrogata. “Io sono sempre e comunque contro ogni tipo di droga”. Poi sollecitato sul tema dice: “Quando c’è di mezzo un morto c’è solo da pregare”.

Dynamic 1

“La droga uccide i ragazzi di oggi, che dopo il lockdown si strafanno di farmaci e psicofarmaci. Gli agenti sono stati condannati? Vuol dire che hanno sbagliato”.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile