Top

Biancofiore (Fi) alterna sviolinate a Berlusconi con le critiche al suo entourage: "Irritanti e mediocri, se ne liberi"

La parlamentare di Forza Italia: "Non è accettabile che un genio che aspira al colle più alto, continui a contornarsi di dannosi mediocri".

Biancofiore (Fi) alterna sviolinate a Berlusconi con le critiche al suo entourage: "Irritanti e mediocri, se ne liberi"
Michaela Biancofiore e Silvio Berlusconi

globalist

17 Gennaio 2022 - 14.27


Preroll

La parlamentare di Forza Italia Michaela Biancofiore e membro della dirigenza nazionale, pur supportando la candidatura di Silvio Berlusconi al Quirinale, ha delle critiche per il leader del suo partito a suo parere circondato da un entourage che lo danneggia: 

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Irritanti, inutili, controproducenti, sono quegli esponenti dell’entourage del Presidente Berlusconi che lasciano filtrare sui giornali ricattucci politici al Premier Draghi degni di bambini che scappano con il pallone o commenti al vetriolo sui potenziali elettori del Presidente della Repubblica. Non basta che grazie a costoro, perlopiù noti, Berlusconi abbia perso migliaia di voti, eletti e dirigenti sul territorio, ora se non si blinda a Villa Grande con i soli amici di una vita co-costruttori delle sue fortune, rischia di perdere per un soffio anche il sogno di una vita” scrive Biancofiore.

Middle placement Mobile

“Io, per esempio” continua, “sono umanamente predisposta a votare Berlusconi per l’affetto che ho sempre dimostrato e avuto per lui per 28 anni, fino ad arrivare a dimettermi dal governo per l’ingiustizia della sua condanna nel 2013. Ma, se a tirarmi per la giacca e a rinfacciarmi il seggio che a differenza loro non ho mai preteso e avuto in virtù delle mie faticosissime vittorie personali sul territorio, sono coloro che non hanno mai preso un voto in vita loro o lo hanno fatto previo molteplici telefonate di Berlusconi ai capibastione, sono dei miracolati per motivazioni altre dalla politica e che ci hanno umiliato in ogni modo affinché ce ne andassimo da Forza Italia, beh il Presidente perderà voti certi. Oltre a quell’autorevolezza da padre nobile della patria che si era intelligentemente ritagliato”. 

Dynamic 1

“Un consiglio disinteressato, Berlusconi esoneri il suo “brillante” e mediatico entourage almeno in questa delicatissima fase, non è accettabile che un genio che aspira al colle più alto, continui a contornarsi di dannosi mediocri”.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage