Top

Brunetta: "Le restrizioni saranno solo per i non vaccinati, cioè gli egoisti"

Il ministro della Pubblica Amministrazione: "È un venir meno alla Costituzione? Tutt'altro. La scelta di vaccinarsi, difendendo sé stessi dentro una comunità, è la migliore scelta di libertà"

Renato Brunetta

globalist

23 Novembre 2021


Preroll

Il modello austriaco sul Covid, che prevede una stretta maggiore e severa verso i no vax sta attirando l’attenzione di molti politici nel nostro paese. Renato Brunetta, ministro della Pubblica Amministrazione, a Tgcom24, durante Fatti e Misfatti di Paolo Liguori infatti ha detto: “Se ci saranno delle restrizioni, dovranno riguardare solo quelli che non sono vaccinati, cioè gli egoisti”.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Chi non vuole vaccinarsi – ha continuato il ministro – dovrà fare casa-lavoro. Quindi niente cinema, teatro, sci, albergo, ristorante… Perché metterebbe in pericolo gli altri. Chi invece è vaccinato – la semplifico molto – ha il via libera a tutto, perché ha fatto una scelta di responsabilità e non di egoismo”.

Middle placement Mobile

“È un venir meno alla Costituzione? Tutt’altro”, sostiene Brunetta, che spiega: “La scelta di vaccinarsi, difendendo sé stessi dentro una comunità, è la migliore scelta di libertà. E, tra l’altro, fa funzionare anche l’economia. È un ragionamento di buon senso che dice ai non vaccinati: ‘tenetevi le vostre opinioni, ma non potete mettere a rischio gli altri. Quindi casa, tampone per il lavoro e poi state a casa, tranquillamente, a guardare la televisione'”.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage