Top

Ddl Zan, il Pd attacca Italia Viva: "Allineati coi sovranisti di Polonia e Ungheria"

Zan d'accordo con l'esponente Dem: "Condivido le parole di Enrico Letta: il tradimento di Italia Viva sul ddl Zan ha sancito la rottura con il Pd e con tutto il fronte progressista"

Enrico Letta, Alessandro Zan
Enrico Letta, Alessandro Zan

globalist

28 Ottobre 2021 - 13.59


Preroll

Vedere gli applausi della destra al Senato, dopo l’affossamento del Ddl Zan, è probabilmente l’immagine più nauseabonda che l’Italia potesse dare di sé. Non solo per aver negato l’aiuto a tutte le vittime di crimini d’odio ma anche per aver applaudito ad una sconfitta palese della società.
Il Segretario del Pd, Enrico Letta ha attaccato Italia Viva per il suo chiaro allineamento con le destre europee di Orban e Duda.
L’esponte Dem ha scritto sul suo profilo Twitter: “Oggi gli italiani hanno visto cosa sarebbe governata a maggioranza da queste destre. Cosa sarebbe un Parlamento allineato con gli attuali Parlamenti ungherese e polacco.”

OutStream Desktop
Top right Mobile

Zan: “D’accordo con Letta, Italia Viva ha  scelto chi si spellava le mani per applaudire all’odio”
L’autore del disegno di legge contro i crimini d’odio, Alessandro Zan, ha immediatamente appoggiato il twit del Segretario del Pd: 
“Condivido le parole di Enrico Letta: il tradimento di Italia Viva sul ddlZan ha sancito la rottura con il Pd e con tutto il fronte progressista. Italia Viva ha scelto i sovranisti. Ha scelto l’Ungheria e la Polonia. Ha scelto chi si spellava le mani per applaudire all’odio.”

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage