Michetti si congeda con un ultimo sfondone: "L'esito delle elezioni è stato laconico..."
Top

Michetti si congeda con un ultimo sfondone: "L'esito delle elezioni è stato laconico..."

Il candidato di Giorgia Meloni saluta mestamente e con due frasette: "Ringrazio tutti quelli che mi hanno votato e la grande lealtà dei partiti che mi hanno sostenuto"

Enrico Michetti
Enrico Michetti
Preroll

globalist Modifica articolo

18 Ottobre 2021 - 18.17


ATF

Si è congedato nello stesso modo con il quale si era presentato: con uno sfondone ed un uso vagamente (ma solo vagamente…) inappropriato della lingua italiana.

“L’esito delle elezioni è stato laconico…”.  Laconico? Ossia di poche parole? Perché le elezioni fanno le filippiche?
E poi: “Ringrazio tutti quelli che mi hanno votato e la grande lealtà dei partiti che mi hanno sostenuto. Ringrazio tutti per questa opportunità che mi è stata offerta”.

Lo ha detto il candidato sindaco del centrodestra a Roma, Enrico Michetti, commentando i risultati del secondo turno delle amministrative dalla sede del suo comitato elettorale.
E poi: “Faccio un buon augurio al sindaco, perché Roma è la cosa più importante”. 

Nel frattempo invece che i saluti romani (che tanto piaccioni tra alcuni suoi candidati) ci potremmo congedare da Michetti con un salutare “saluti lecedemoni”. Laconici e che fanno tanto Laconia.

Leggi anche:  Europee, Giorgia Meloni: "L'Europa ha limitato la libertà degli Stati nazionali, è ora di tornare indietro"
Native

Articoli correlati