Michetti: "Gruber vergognosa, mai avuto rapporti con i neofascisti" (che sono nelle liste)
Top

Michetti: "Gruber vergognosa, mai avuto rapporti con i neofascisti" (che sono nelle liste)

Il candidato sindaco di Roma per la destra: "Sono stato nella democrazia cristiana". Ma non ha battuto ciglio su chi lo ha appoggiato

Lilli Gruber ed Enrico Michetti
Lilli Gruber ed Enrico Michetti
Preroll

globalist Modifica articolo

7 Ottobre 2021 - 12.17


ATF
Il candidato sindaco di Roma Enrico Michetti sostiene di non aver mai avuto rapporti con il mondo neofascista, ma – purtroppo per lui – nelle liste che lo hanno appoggiato ci sono non pochi estremisti senza che lui abbia battutto ciglio.
”Vergognoso. Sono state dette cose infondate e false, si getta discredito sulle persone e poi ci si interroga sul fatto che le persone non vadano a votare, così si crea un clima infernale. Sono addolorato di come viene trattata una persona con argomenti totalmente falsi, così si lede l’onore di una persona.
Non ho mai avuto rapporti con la destra neofascista, in assoluto”. Lo ha detto Michetti, commentando le parole della conduttrice di ‘Otto e mezzo’ Lilli Gruber ieri sera.
”Io sono nato nell’oratorio, sono stato nell’Azione cattolica e ho militato nella democrazia cristiana.
Negli ultima 30 anni sono uscito dalla politica moderata, quando la Dc si è dissolta, e ho iniziato l’attività di assistenza agli amministratori e ai funzionari comunali”. Michetti ha aggiunto poi che Gruber è stata anche ”corretta in studio ma lei non ha fatto marcia indietro né si è scusata pubblicamente nei miei confronti”.
Leggi anche:  I fascisti di CasaPound aggrediscono un giornalista de La Stampa
Native

Articoli correlati