Top

La filo no-vax Donato pronta a lasciare la Lega: "Delusa, l’estensione del green pass è fascista”

L’europarlamentare no vax contesta i ministeri della Lega che hanno votato a favore nel Cdm: "Io non sono lo zerbino di Draghi. Non posso stare zitta davanti a chi calpesta i diritti degli italiani”

<picture> Francesca Donato </picture>
Francesca Donato

globalist

18 Settembre 2021


Preroll

La leghista amata dai fascio-negazionisti che è stata zittita in più occasioni dagli esperti per aver sponsorizzato anche l’ivermectina che avvelena gli americani e per aver irriso la morte di un medico per Covid, si dice pronta a lasciare la Lega.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Lo ha detto in una intervista rilasciata al Foglio.

Middle placement Mobile

“Sto facendo dei ragionamenti. Mi sono presa qualche giorno per riflettere. Non mi riconosco più nella Lega e, come me, tantissimi elettori. E i risultati si vedranno alle prossime elezioni”.

Dynamic 1

Insomma, possiamo dire che l’europarlamentare no vax Francesca Donato saluta il Carroccio e se ne va? “Guardi, potrebbe essere tutto. C’è un mondo che si sente deluso da questo atteggiamento della Lega al governo: l’estensione del green pass è una legge fascista”.

E ancora rispondendo all’intervistatore: “Sono calma. E’  che io non sono lo zerbino di Draghi. Non posso stare zitta davanti a chi calpesta i diritti degli italiani”.

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage