Top

Morani (Pd): "Il reddito di cittadinanza va modificato ma Meloni disprezza i poveri"

La deputata democratica: "La povertà non è una colpa e chi fa politica dovrebbe occuparsi di coloro che purtroppo vivono quella condizione"

Alessia Morani
Alessia Morani

globalist Modifica articolo

6 Settembre 2021 - 15.47


Preroll

Affermare, come fa la Meloni, che il reddito di cittadinanza è metadone di Stato è un grave errore e dimostra il suo disprezzo verso i poveri”. Lo ha scritto su Facebook Alessia Morani, deputata del Pd.
“Il reddito di cittadinanza – ha sottolineato – è una misura introdotta dal governo Conte 1 i cui vice premier erano Salvini e Di Maio. Questo provvedimento ha il merito di avere aiutato molte persone in stato di povertà. Ha, però, fallito sul piano delle politiche attive del lavoro e per questo va cambiato. Un unico strumento per la lotta alla povertà e per l’inserimento nel mondo del lavoro evidentemente non funziona. Va, perciò, mantenuto e migliorato per la parte che riguarda l’aiuto alle famiglie meno abbienti e vanno, invece, utilizzati altri strumenti per le politiche attive del lavoro. Affermare, come fa la Meloni, che il reddito di cittadinanza è metadone di Stato è un grave errore e dimostra il suo disprezzo verso i poveri. La povertà non è una colpa e chi fa politica dovrebbe occuparsi di coloro che purtroppo vivono quella condizione. Il reddito di cittadinanza, come il reddito di inclusione introdotto dai nostri governi di centrosinistra, non sarà certamente perfetto e per questo va modificato, ma ha aiutato milioni di persone. Ogni tanto – ha concluso – la leader dell`estrema destra italiana potrebbe anche portare qualche soluzione concreta ai problemi: questa volta, però, va oltre ed il suo atteggiamento di disprezzo nei confronti di chi sta peggio è veramente incomprensibile. No, proprio non lo capisco”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile